VITTORIA DELLA FIALS SULLA FONDAZIONE CATIS : RICONOSCIUTO IL TEMPO DI VESTIZIONE E SVESTIZIONE

vittoria del sindacato contro la fondazione CATIS

La Vertenza della FIALS contro la Fondazione CATIS segna un altro punto a favore del Sindacato, come sancito dall’Ispettorato del Lavoro la Fondazione dovrà riconoscere a tutti i dipendenti i 15 minuti del tempo di vestizione e svestizione

Il tempo per indossare e togliere la divisa deve essere riconosciuto dal datore di lavoro, questo dicono le leggi ed i contratti collettivi nazionali del lavoro, norme che non venivano interamente applicate dalla fondazione CATIS, che si è trovata implicata in una Vertenza contro il sindacato FIALS, che ha chiesto ed ottenuto davanti all’ispettorato del lavoro il riconoscimento del tempo di vestizione e svestizione

La Denuncia della FIALS

Da circa un anno la FIALS aveva chiesto alla Fondazione il riconoscimento di questo diritto, senza trovare però nessuna apertura sul tema, motivo per cui il sindacato ha deciso di rivolgersi all’ispettorato del lavoro, che dopo aver convocato le parti, ha prodotto un verbale di incontro che chiaramente sancisce la volontà della Fondazione di mettere in atto quanto previsto dal contratto sul tempo di vestizione e svestizione, riconoscendo i 15 minuti per tutti i lavoratori e le lavoratrici della Fondazione

Un Vittoria dopo l’altra

Nei mesi scorsi la FIALS grazie all’intervento del proprio studio legale aveva già vinto la battaglia per il riconoscimento della Polizza Sanitaria, una battaglia dura con la Fondazione che ha visto ancora una volta la FIALS vittoriosa su un diritto che non veniva riconosciuto, nonostante fosse un obbligo legale e contrattuale

Le Dichiarazioni del Segretario Sepe

Ci auspichiamo che la Fondazione apra una linea di dialogo anche con Noi, vista anche l’inconsistenza degli altri sindacati e la necessità di discutere ai tavoli di trattativa le molteplici problematiche cha attanagliano ancora i lavoratori e la lavoratrici del CATIS

redazione sanità oggi 

 

Iscriviti alla newsletter