SOTTOSCRITTO ACCORDO “PRIMO STRALCIO” SULLA CONTRATTAZIONE DEI FONDI 2024: VITTORIA PER FIALS IMOLA MENTRE CGIL LASCIA SOLI I LAVORATORI!

Fials Imola continua nel suo incessante percorso di supporto ai lavoratori che operano nell'ambito sanitario
Fials

L’accordo separato all’Ausl di Imola sui fondi contrattuali vede capofila il sindacato autonomo Fials, che da sempre si batte per il giusto riconoscimento dei lavoratori dell’Ausl. Garantiti, dunque, anche per il 2024 i passaggi di fascia per ben 350.000 euro.

Ennesima vittoria firmata Fials

La Funzione pubblica della Cgil ha deciso di non sottoscrivere l’intesa sul primo stralcio, abbandonando, di fatto, i lavoratori e defilandosi dal prendere decisioni che esigono responsabilità e serietà da chi ai tavoli lotta per delle conquiste. Quello che Cgil non dice è che la produttività aggiuntiva da “residui”, erogata ai dipendenti in questi anni, non è che il frutto di un accordo scellerato sottoscritto in passato proprio dalla FP. Finendo per ingessare la situazione dei fondi contrattuali e non permettendo mai di erogare passaggi di fascia adeguati e cadenzati.

Nè tantomeno premiare quei lavoratori costretti a continui cambi turno e salti di riposo o quei reparti in maggiore criticità proprio prevedendo una produttività straordinaria, famosi progetti, che ad oggi garantiscono 90 euro a turno aggiuntivo effettuato. Oltre ad una quota una tantum erogata nel mese di aprile a quei lavoratori facenti parte di reparti in sofferenza, che ha reso pesante questa ultima busta paga.

Una completa confusione sia sui contenuti dell’accordo che sul percorso effettuato in sede di contrattazione decentrata svolto da un anno a questa parte. Condiviso da tutte le sigle sindacali, ha portato a 950.000 euro di progressioni economiche fra il 2023 (600.000 euro) ed il 2024 (350.000 euro) ai lavoratori dell’Ausl di Imola, di cui beneficeranno circa 850 dipendenti.

Le dichiarazioni del Segretario De Pandis

Stefano De Pandis, Segretario Territoriale Fials Imola, in una nota diffusa a mezzo stampa ha fatto sapere che: “Fials proseguirà i lavori mantenendo la propria identità e le proprie idee, ma soprattutto non abbandonando i lavoratori come di fatto altre sigle sindacali stanno facendo”.

Redazione Sanità Oggi

Iscriviti alla newsletter