SANITA’ EMILIA ROMAGNA – LA FIALS PRONTA ALLO SCIOPERO REGIONALE

Fials

Un Sanità in crisi profonda quella dell’Emilia Romagna, manca personale e risorse economiche per dare risposte a lavoratori e cittadini

Nessuna risposta dalla Regione alle nostre richieste di implementare il personale e di pagare le
indennità ai lavoratori, le graduatorie non scorrono ed i contratti del personale a tempo
determinato non vengono rinnovati, le Aziende risparmiano sulla pelle dei lavoratori per
recuperare risorse di bilancio

Migliaia le ore di straordinario accumulate dai dipendenti del SSR , che non vengono pagate a
causa della mancanza di risorse economiche, a questo si aggiungono anche migliaia di giorni di
ferie accumulate negli anni e mai smaltite dai dipendenti per carenza di organico

Secondo l’Assessorato il turn over è pari ad un più 7300 dal 2018 ad oggi, ma non viene fornito
per ‘’ovvie ragioni’’ il dato del personale cessato a vario titolo (dimissioni, mobilità, pensionamenti
) se il personale è sufficiente non si comprendono i motivi per cui si svolge tanto lavoro
straordinario e ci sono migliaia di giorni di ferie da smaltire

Secondo il Decreto Ministeriale 77/2022 (riorganizzazione della sanità territoriale) in ER si
dovrà procedere all’assunzione di 2500 Infermieri di Comunità , 300 per le Centrali Operative
Territoriali e altri 1200 professionisti per gli Ospedali di comunità ( che andranno a sostituire le
case della salute) queste ultime costate milioni e milioni di euro ai contribuenti

Nonostante ci siano i finanziamenti del PNRR per strutture e servizi, bloccare le assunzioni è un
atto illegittimo nei confronti del personale, che attende rinforzi e per la cittadinanza che ha
diritto a prestazioni sanitarie in linea con le altre Regioni, visto che in ER sono ancora lunghe le
attese ai pronto soccorso, le liste di attesa per interventi chirurgici ( strascico COVID) e le
visite per esami strumentali

Se non ci saranno risposte concrete da parte dell’Assessorato, ci vedremo costretti a
Proclamare uno Stato di Agitazione Regionale su tutte le Aziende Sanitarie del territorio
Emiliano Romagnolo , per poi procedere all’indizione di uno Sciopero Generale Regionale di 24
ore rivolto a tutti i professionisti della sanità emiliano romagnola

Dott. Alfredo Sepe
Segretario Generale Regionale FIALS Emilia Romagna

Iscriviti alla newsletter