Rischio Nuovo Concorso OSS a Bologna – La FIALS Pronta alla VERTENZA

Fondazione Catis

Graduatorie ancora Attive, ma le Aziende Sanitarie pensano ad un nuovo concorso OSS che lascerebbe fuori centinaia di vincitori di concorso

La notizia arriva alla nostra redazione dal Segretario Regionale della FIALS Alfredo Sepe, che ha inviato una Diffida alle Aziende Sanitarie del Territorio Bolognese, nella nota ( in allegato) si leggono le motivazioni che hanno indotto la FIALS ad allertare il proprio studio legale per valutare una Vertenza Sindacale in Tribunale

 

Oggetto : Diffida – Indizione Nuovo Concorso OSS – Richiesta Assunzione Personale in Graduatoria

Spettabili Direzioni, siano esterrefatti dalle notizie che danno per quasi ‘’certa’’ la notizia dell’indizione di un nuovo concorso per OSS sulle Aziende Sanitarie di Bologna e Imola, una notizia clamorosa che susciterebbe ricorsi giudiziari e non poco clamore mediatico

E’ inconcepibile pensare di voler rifare una procedura concorsuale mentre ci sono centinaia di operatori socio sanitari in attesa di essere reclutati, vincitori di concorso che hanno piano diritto ad essere reclutati ed inseriti nelle ‘’nostre’’ Aziende

Ora come non mai c’è bisogno di assunzioni, di sanare le enormi criticità relative al personale di supporto ormai ‘’decimato’’ dalle mobilità in uscita, dai pensionamenti e soprattutto dai licenziamenti volontari ( viste le condizioni salariali e di lavoro)

Non di poco conto anche lo sperpero di denaro pubblico per bandire una nuova selezione, non considerando i bilanci in rosso delle Aziende Sanitarie che non danno segni di ripresa e che nei prossimi mesi potrebbero subire altre battute di arresto

Riteniamo quindi doveroso DIFFIDARE le ‘’vostre’’ Aziende nel bandire un nuovo Concorso OSS senza aver smaltito le attuali graduatorie, con l’avviso ad intraprendere una VERTENZA sindacale a tutela dei diritti dei vincitori di concorso

Dott. Alfredo Sepe
Segretario Generale FIALS Emilia Romagna

Terremo aggiornati i nostri lettori sull’evoluzione di questa vicenda , che vede ancora una volta la contrapposizione tra la FIALS Bolognese e le Aziende Sanitarie del Territorio

Redazione Sanità Oggi 

Iscriviti alla newsletter