ACCORDO ASSURDO SUI PASSAGGI DI FASCIA AL S. ORSOLA, FIALS BOLOGNA MINACCIA LO STATO DI AGITAZIONE

Le dichiarazioni del dirigente sindacale Fials, Giuseppe Raucci, sulle condizioni di lavoro presso il Policlinico S. Orsola
Fials

Fials Bologna minaccia lo stato di agitazione se non verranno ascoltate le istanze che l’O. S. segnala da tempo attraverso comunicati e volantini. L’Organizzazione Sindacale pone al centro dei suoi temi il potenziamento del personale in organico. Così come una soluzione più equa e funzionale sulla ripartizione dei carichi di lavoro nelle degenze.

La situazione al S. Orsola

Va ribadito, come dovrebbe essere peraltro già noto all’Azienda, che le Medicine ad oggi si possono considerare delle vere e proprie Geriatrie, laddove la risposta assistenziale e di cura risulta essere assai elevata. Pertanto, non sarebbe di difficile comprensione la circostanza per la quale queste realtà vanno adeguatamente potenziate. Del resto la stessa Direzione Generale dichiarava, recentemente, a mezzo stampa che è priorità del Policlinico offrire una significativa e qualitativa risposta assistenziale ai pazienti, tenuto conto anche dell’invecchiamento della popolazione e della cronicizzazione delle patologie.

Fials vs Azienda

La Fials ammonisce l’Azienda sulla mancata presenza di un bando per il lavoro part-time, sullo scarso utilizzo dello stesso e per il mancato aggiornamento del documento sulla valutazione del rischio (legge 81/08 sicurezza luoghi di lavoro). Come non evidenziare, inoltre, i pochi passaggi di fascia che ad oggi hanno visto interessati circa la metà dei dipendenti del Policlinico S.Orsola. A tal proposito, non si può non ricordare l’accordo siglato lo scorso anno dai Sindacati confederali (Cgil, Cisl e Uil) e Nursind che ha visto una ripartizione dei fondi per i passaggi di fascia, letteralmente, irricevibile. È iniquo, illogico, secondo Fials che non ha firmato l’accordo, erogare 400.000 € per 5000 dipendenti ed il doppio, ovvero 800.000 €, per incarichi a meno di 100 persone.

Le dichiarazioni di Raucci

Il dirigente sindacale Giuseppe Raucci tiene ad osservare quanto segue: “Faccio un sincero appello ai lavoratori del Policlinico S.Orsola: la Fials, con il proprio team di dirigenti, è a vostra disposizione e pronta ad ascoltare ogni suggerimento e qualsivoglia segnalazione di criticità gestionale – organizzativa delle unità operative che pure ci risultano non essere sporadiche. Nella nostra mission sindacale c’è l’assoluta esigenza di creare quella sana ed incisiva conflittualità sui temi che stanno più a cuore ai lavoratori. Quali, per esempio, un’adeguata valorizzazione economica, una migliore e più equa distribuzione dei carichi di lavoro o il diritto al buono pasto. Senza dimenticare il poter adeguatamente riposare e andare in ferie tranquilli, senza il pensiero di dover essere richiamati in servizio per carenze di reparto“.

Redazione Sanità Oggi

Iscriviti alla newsletter